Il progetto QOSMOS [vd1]  ([vd2] Quality Of life in multiple Sclerosis: a Multicenter Observational Study) è nato in concomitanza con il Congresso SIFaCT 2016 e prevede, attraverso una collaborazione tra la società e la Rete Nazionale degli Specializzandi, la realizzazione di uno studio osservazionale multicentrico sulla qualità di vita nelle e nei pazienti affetti da Sclerosi Multipla.
Ad un anno dalla sua attivazione, il percorso organizzativo per la sua realizzazione è ormai completo.
Nato con fini più didattico-educativi che di pura ricerca clinica, QOSMOS si prefigge l’obiettivo ambizioso di formare attivamente gli specializzandi in Farmacia Ospedaliera nella realizzazione di uno studio multicentrico.
Tutti i colleghi che hanno aderito, previa autorizzazione dei loro tutori universitari e ospedalieri, sono stati dapprima formati sul tema oggetto dello studio per poi essere seguiti nelle fasi di presentazione dello stesso al Comitato Etico (CE) di propria competenza.

Questa fase, in particolare, è risultata essere la più complessa ma, allo stesso tempo, la più formativa. Interfacciarsi e collaborare con un CE, infatti, è uno degli obiettivi, ancorché previsto dai programmi formativi degli specializzandi, meno perseguiti nei quattro anni di SSFO.

Grazie alla collaborazione tra SIFaCT e Rete è stato possibile accompagnare lo specializzando nella realizzazione della documentazione prevista dal proprio CE fino ad arrivare alla fase di sottomissione del progetto. Per fare ciò è stato necessario istituire un pool di colleghi esperti nell’ambito delle sperimentazioni che potessero fornire un supporto di qualità agli sperimentatori locali.

Ad oggi, QOSMOS conta 10 centri attivi in tutta Italia i quali stanno finalizzando la presentazione del progetto a livello locale.

Il prossimo passo, da compiersi entro fine anno e una volta avuto il nulla osta dai vari CE, è rappresentato dalla raccolta dati.

Anche in questo ambito, per poter facilitare la computazione del dato e il suo successivo invio per l’elaborazione, è stato individuato un gruppo di colleghi che si occupano dell’elaborazione di un’apposita versione elettronica della CRF e che forniranno un supporto pratico per la compilazione della stessa.

Come Comitato Scientifico del progetto, crediamo che QOSMOS possa rappresentare un’importante occasione di crescita per SIFaCT. La promozione, infatti, di percorsi di ricerca condivisi con gli specializzandi può essere un metodo utile per migliorare la formazione professionale e garantirne una maggiore uniformità e a livello nazionale.

Chi volesse conoscere meglio il progetto ed eventualmente entrare a farne parte può contattare il Comitato Scientifico all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Vi ricordo inoltre che il progetto sarà oggetto di uno workshop durante il Congresso SIFaCT 2017 che si terrà dal 9 all’11 novembre a Roma.


 [vd1]

 [vd2]

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna